Hangar Landscape

A partire dagli anni ’60 l’inarrestabile diffusione dei capannoni nel paesaggio veneto è stata la prova più evidente del benessere economico. La crisi e le trasformazioni globali hanno messo in discussione questo modello, a favore delle produzioni a basso costo dei Paesi emergenti. Molte fabbriche hanno chiuso o de-localizzato la propria attività, lasciando un cospicuo numero di capannoni sfitti o abbandonati. Spazi vuoti che, lentamente, si sono reinventati e ripopolati, divenendo abitazioni, palestre popolari, kartodromi, centri di parkour e skate, studi d’arte, chiese evangeliche e templi indu. Hangar Landscape è un progetto fotografico sul nuovo modo di abitare i capannoni nel Nord-Est.

2010/13 Reportage fotogiornalistico Architetture, Reportage